Sport

PROGETTO PER PISTA ATLETICA

Sensibilizzare la futura nuova amministrazione

Con l’imminente arrivo delle elezioni amministrative che porteranno alla candidatura del nuovo sindaco e al rinnovo del consiglio comunale è doveroso porre un occhio anche sulla situazione sportiva in città, che non comprende solo il calcio e il basket, bensì anche altre attività sportive sottovalutate, ma che in realtà offrono un maggiore benessere fisico e un totale sviluppo del corpo.

La nostra attenzione ricade ora sull’atletica leggera, largamente praticata a Casale, dove però esistono pochi spazi adibiti a questa attività, e quei pochi spazi non sono sufficientemente curati e forniti dei servizi necessari. Per chi è profano dell’atletica si tratta di un insieme di discipline che favorisce la sinaptogenesi, l’accrescimento e l’irrobustimento delle ossa lunghe, e una migliore capacità aerobica e cardiovascolare. 

È chiaro inoltre che Casale formi una piccola comunità in cui le risorse disponibili sono davvero esigue, che sia a causa dello stato, che sia a causa del sistema sportivo, oppure della crisi. Tuttavia è più che lecito suggerire un rinnovamento nell’ambito sportivo in seguito al continuo rimbalzo di responsabilità nelle amministrazioni precedenti e alle politiche sportive fumose, se non inconsistenti.

Ad oggi ci sono più di cento bambini che si stanno avvicinando all’atletica leggera, dal momento che anche le scuole stanno promuovendo molto questo genere di attività. Tuttavia in città ci sono davvero pochi spazi dove poter praticare atletica in totale sicurezza e con ogni servizio indispensabile a disposizione, ragion per cui questa notevole domanda non trova risposta da parte dell’amministrazione e da qui emerge il forte bisogno di una struttura sportiva adibita all’atletica.

Quello della pista atletica è infatti un progetto in ballo da parecchi anni, ma non è stato ancora fatto molto, se non nulla. Ci sono molti terreni predisposti alla creazione di una pista, come ad esempio lo spazio limitrofo all’Ipercoop su cui è stato già imbastito un progetto vero e proprio e su cui il Coni sarebbe favorevole a offrire un contributo.

Si augura dunque che chiunque acquisisca la carica di sindaco silenzi la sua ideologia partitica e faccia della pista atletica un progetto concreto, e inoltre sia apripista di un rinnovo nell’ambito sportivo e giovanile della città. Sono esigenze forti per la città e bisogna trovare soprattutto la volontà politica per sviluppare le strutture locali e accrescere il bene dei cittadini. La pista atletica è una necessità per la cittadinanza in modo che si valorizzi un’attività come l’atletica leggera e si promuova lo sport sano e di buoni principi tra i nostri giovani, e poi, s’intende, non c’è miglior occasione di quella delle elezioni per promuovere queste iniziative indispensabili affinché da una parte si alzi la voce e dall’altra si aprano le orecchie.  

Maurizio Di Pietro

Tecnico Federale di Atletica Leggera, Allenatore e Preparatore Atletico.

Share:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.