Attualità

Strappo istituzionale e morale – II

Comunicato Stampa dell’Associazione Paolo Ferraris – Ing. Davide Sorisio, Presidente

Stimatissimo Direttore, come presidente dell’Associazione Paolo Ferraris e a nome degli amici intervengo brevemente per esprimere il nostro forte dissenso rispetto alla scelta del Comune di ‘affiancare’ al nome di Paolo Ferraris, di cui quest’anno si ricorda il 25’ della morte, il ‘brand’ Energica.
L’iniziativa ci sembra inaccettabile nel metodo e nel merito. Nel metodo perché in nessuna occasione pubblica o di discussione all’interno delle commissioni consigliari è stata comunicata l’intenzione del Comune di emanare un bando che prevedesse questa possibilità.
Come si evince poi dalle simulazioni che sono state prodotte e che circolano in rete più che affiancamento ci sembra una vera e propria sostituzione. E ci appare evidente che non sarà qualcosa di
temporaneo, ma diventerà definitivo.
Ci chiediamo inoltre se di questo c’era davvero bisogno, visto che Energica da lunga data sostiene con la presenza del suo marchio all’interno del Palazzetto le attività sportive cittadine, con una visibilità molto alta.
Inaccettabile nel merito perché con questa scelta si rischia di oscurare la memoria di una persona cui è stato intitolato un edificio da lui fortemente voluto. Ricordiamo che a partire da quella realizzazione sono poi scaturite la costruzione del Centro Alcarotti, ora Centro Nuoto, del Centro Commerciale, con un vantaggio per il Comune di Casale di 12 milioni di euro e della B3.
Ci permettiamo di suggerire ad AMC ed Energica, come strategia per rendere più efficace il brand e la sua posizione sul mercato, un contenimento competitivo delle tariffe e una politica di innovazione rivolta soprattutto alle famiglie, alle imprese e ai giovani, che sia fortemente collegata alla transizione ecologica. Altre aziende del settore per attirare i clienti, già stanno proponendo di farsi carico degli interventi per l’efficientamento energetico al 110 % e promuovono forti investimenti in questa direzione. Ciò che serve è diventare multiutility dell’energia, partendo da esperienze anche positive già consolidate come il teleriscaldamento.
In conclusione il nostro augurio è che la vicenda sfoci in un ripensamento da parte del Sindaco che con saggezza voglia tornare sui suoi passi.
In caso contrario come cittadini continueremo nelle sedi opportune ad esprimere in modo serrato le nostre argomentazioni.

Comunicato Stampa Associazione Paolo Ferraris

 

Un giovane Paolo Ferraris, allenatore di basket

Primo atleta ostacolista a sinistra nella foto scattata allo stadio

La simulazione presentata dal Sindaco della nuova livrea del PalaFerraris

 

Share:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Nuove Frontiere