Lettera al Sindaco di Ozzano

Mi rivolgo a Vostro Onore per segnalare anche per iscritto, oltre che oralmente, l’eccessivo transito di autocarri, autotreni e autoarticolati (volgarmente definiti camion) per Ozzano Lavello lungo l’ex Statale Casale Asti, spesso in transito a velocità superiore a quella consentita dal codice stradale.

0 Commenti

Tecnologia 5G…?

5G: non bastavano i rischi piuttosto concreti per la salute delle popolazioni esposte, sono anche a rischio l’abbattimento di alberi urbani per favorire la diffusione del segnale

0 Commenti

Criticità e controsensi a distanza di 18 anni dall’Alluvione 2000

Il triste “anniversario “ dall’Alluvione 2000  ci porta quest’anno ad evidenziare  i  controsensi  e le criticità che sono presenti ancora sul ns. territorio così come in molti altri territori della nostra martoriata Italia .Non è semplice parlare di alluvioni quando a metà ottobre ci sono ancora giornate con temperature vicine ai 25 gradi  ma al cittadino attento non sfuggono le notizie di morti e alluvioni in Calabria , Sardegna , Spagna e Francia.

0 Commenti

LA SPERANZA NELLA VITA

L’altro giorno son sceso dalla Panda all’inizio di via Oggero subito dopo il canale Lanza, laddove un tempo c’era la Piemontese (che fu poi invasa da migliaia di tonnellate di ritagli di amianto-cemento e dove ora una follia politica vuole rovistare -) e, di fronte l’Eternit,

0 Commenti

“Ascoltiamo i cittadini…” disse il Sindaco…

“Ascoltiamo i cittadini e ne accogliamo le osservazioni”. Con queste parole il Sindaco chiudeva il suo intervento, in Consiglio Comunale la settimana scorsa, sul ripensamento relativo alla variante 24! Da queste parole speranzose quei cittadini del Ronzone, che nutrivano perplessità ma anche avversità, nei confronti delle ragioni della bonifica dell’ex-Piemontese, ritenevano di vedersi accogliere le loro legittime osservazioni

0 Commenti

Osservazioni e commenti sul progetto “Diga ad acqua fluente “ a valle del ponte ferroviario

Abbiamo appreso dai giornali locali che il progetto presentato anni fa per la costruzione di uno sbarramento sul fiume Po è stato approvato e sono iniziati i lavori per la messa in sicurezza del cantiere.  Non comprendiamo perché la popolazione interessata, in particolar modo i residenti dei quartieri Oltreponte, Nuova Casale e la Frazione di Terranova, non siano stati preventivamente e adeguatamente informati sul progetto

0 Commenti

“BONIFICA” DELL’EX-PIEMONTESE, TRA’ AZZARDO E SPRECHI

Riproponiamo un’accorata e incisiva lettera di Gianni Turino pubblicata su “Il Monferrato” il 2 febbraio 2018. Unitamente ai nostri appelli scritti e verbali, l’Amministrazione ha totalmente ignorato le rimostranze dei cittadini ed in particolare del quartiere Ronzone. Beffardamente a giochi fatti l’Amministrazione convoca un’assemblea di quartiere per “spiegare” cosa avverrà! Associazioni e residenti del quartiere chiedono lo stralcio della delibera e la destinazione dei fondi (3.450.000 euro!) ad altre bonifiche ben più urgenti!

0 Commenti

Incidente con il cinghiale, chi deve pagare

Chi è il responsabile civile se un cinghiale provoca un’incidente con un’auto? Si tratta di un evento molto frequente dalle nostre parti. La Corte di Cassazione ha depositato il 29 maggio 2018 un’ordinanza che conferma che non c’è un’univoca risposta, tuttavia fornisce importanti elementi per

0 Commenti

Ex-Piemontese sta diventando un parco naturale

Continua la sensibilizzazione di Nuove Frontiere avversa alla paranoia ormai conclamata dell’Amministrazione in merito alla “bonifica” dell’area ex-Piemontese che impegnerà ben 3.450.000 euro di soldi pubblici. Al di là del fatto che questi soldi sono stati assegnati al casalese, sono pur sempre denari della collettività che dovrebbero essere spesi eticamente in modo responsabile!

0 Commenti