Politica

Incentivi per i nuovi residenti in Casale Monferrato

Premessa:

La nostra “Associazione Nuove Frontiere per la Difesa e il Rilancio di Casale e del Monferrato “desidera portare un contributo di idee e proposte per la futura Amministrazione che governerà la nostra città dal 2019 al 2024.

Incentivi per i nuovi residenti in  Casale Monferrato

Più volte abbiamo segnalato il grosso problema del calo demografico che, da anni, a Casale Monferrato si verifica più elevato di altre località. La perdita annuale di alcune centinaia di abitanti dovuta al saldo negativo tra i nati e i defunti crea grosse difficoltà in primis al mercato immobiliare la cui perdita di valore incide sensibilmente sugli investimenti fatti negli anni dalle famiglie casalesi. Meno abitanti portano a conseguenti tagli nei servizi, meno posti letto nell’ospedale, chiusura di reparti, chiusura dei collegamenti ferroviari, diminuzione della popolazione scolastica, meno investimenti sul territorio ma anche meno “peso politico “nei confronti della Regione Piemonte e della Provincia di Alessandria. Un dato su tutti deve far riflettere: nella provincia di Alessandria oltre il 25% delle abitazioni sono vuote (non affittate o invendute), sono oltre 65.000 appartamenti vuoti (dati del 2016), una enormità! Che fare allora? Negli ultimi anni abbiamo assistito a diverse iniziative portate avanti da diversi Comuni (piccoli, medi o grandi) che hanno cercato di incentivare l’arrivo di nuovi abitanti… ma in che modo?  Ad esempio puntando ad un target famigliare in cui almeno uno dei componenti non superi i 35 anni di età, in alcuni casi vengono concessi per 3/5 anni contributi a fondo perduto corrispondenti al pagamento della TARI (Tassa rifiuti), in altri casi vengono concessi contributi annui da 1000/1500 € a nucleo famigliare (sposati o conviventi secondo la legge 76/2016) ovviamente questi contributi potrebbero essere concessi solo nel caso in cui i nuovi residenti (ad esempio che acquistano o affittano casa a Casale)  vi restino per almeno 3/5 anni. Altri contributi o incentivi si potrebbero concedere per il pagamento di una parte delle tasse scolastiche o concedendo contributi comunali per ogni nuovo nato da nuovi residenti, altri contributi/incentivi potrebbero essere elargiti a chi apre una nuova attività commerciale. Non possiamo però pensare di “rubare” abitanti ai paesi del ns. Monferrato (per questo gli eventuali incentivi devono essere condivisi ed “armonizzati“ in tutto il ns. Monferrato) dobbiamo pensare di portare nella nostra città 3/400 nuovi abitanti ogni anno (questo è l’obbiettivo e il numero necessario per compensare il differenziale tra nati e defunti) dobbiamo attirare  nuovi residenti  provenienti da territori quali la vicina Lombardia  e per farlo, oltre agli incentivi, dobbiamo ovviamente avere anche una buona qualità di vita, opportunità di studio e di lavoro e collegamenti/trasporti efficienti con le grandi città (ma questo sarà uno degli argomenti che affronteremo prossimamente).

Quale Forza Politica o Movimento/Coalizione porterà avanti con decisione queste iniziative?  Abbiamo sentito diversi casalesi e molti si aspettano una svolta in tal senso ma per ora non si vede nulla di concreto all’orizzonte, per ora non vi sono neanche le promesse… chi manterrà questo impegno?

Da Il Monferrato de il 12 ottobre 2018

Share:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.