CulturaTurismo

IT.A.CA’ Monferrato – Migranti e Viaggiatori

Ad una Casale sempre più “green” si aggiunge la tappa casalese del Festival nazionale IT.A.CA’ Migranti e Viaggiatori dedicato al turismo responsabile, presentato ieri alla Cittadella. Per l’iniziativa nazionale è la tredicesima edizione, per quella locale la quinta e sarà declinata per il 2021 sul tema del “Diritto di respirare”. A Casale dove la manifestazione si terrà dall’8 al 10 ottobre, s’incentrerà su tre temi fondamentali: il bosco, il Po e l’archeologia industriale, intorno a cui ruoteranno iniziative varie da passeggiate a presentazione di libri, convegni, biciclettate, spettacoli, valorizzando le caratteristiche del territorio per sviluppare un turismo responsabile che metta al centro etica e ambiente. Presentato ieri al Bosco della Cittadella, luogo “sacro” per due motivi (uno storico legato alla Banda Tom, qui fucilata il 15 gennaio del 1945 e l’altro ambientale per la ricchezza di piante presenti) da Pier Iviglia e dalla giornalista Marina Maffei, oltre a vari relatori, prevede gli incontri del “Giardino delle parole” a Casale, a Cella Monte all’Ecomuseo della Pietra da Cantoni e al Castello di San Giorgio. Ma anche appuntamenti lungo il Po per una fruizione migliore del suo corso e delle sue sponde, escursioni come quelle “Sul sentiero del trenino dei minatori” da Casale a Coniolo sul percorso dei cavatori di marna tra ‘800 e ‘900 oppure il Sentiero dei Castelli Bruciati, circa 100 chilometri in Valle Cerrina con partecipazione di undici Comuni.  Ma ci saranno anche spettacoli dal vivo, come “Il respiro” del collettivo Cet di Casale, la pedalata Bimbinbici che si tiene contemporaneamente in 200 città italiane, organizzato da Fiab/AmiciBici o ancora la collaborazione con Remoove che farà conoscere carrozzelle supportate da biciclette per una mobilità e un turismo inclusivo.

Sono una ventina le associazioni che collaborano all’edizione IT.A.CA’ Monferrato di ottobre e il loro intento è “quello di fare sentire il turista un abitante, anche se solo temporaneamente, e l’abitante un turista a casa propria, facendo riscoprire la bellezza che li circonda con la consapevolezza che preservarla è un diritto e un dovere di tutti. Una promozione dunque del patrimonio enogastronomico, naturale, culturale del territorio”.  Il programma completo è disponibile su facebook nel gruppo pubblico “Tappa IT.A.CA’ Monferrato/festival del turismo responsabile al link

https://www.facebook.com/groups/1100661103794769/ e su: www.festivalitaca.net

 

Share:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Nuove Frontiere