Turismo

Sentiero 740 – Sala, tra Santi e vigne

Percorso che compie un anello intorno al paese di Sala Monferrato, il cui territorio è prevalentemente coltivato a vite, e tocca chiesette ed edicole votive dedicate ai santi, testimonianze della profonda fede religiosa delle generazioni passate.

L’itinerario parte presso la bacheca informativa presente a Sala, all’imbocco di via Roma, prende la provinciale in direzione Casale – Ozzano e poco dopo svolta a destra in via Cà de Franchi, piegando poi a sinistra e giungendo in località Fornasone; il cammino svolta a destra nei pressi del campo sportivo e scende su sterrato verso il fondovalle, dove scorre il Rio Longoria.
Il percorso svolta decisamente a destra e segue la stradina campestre e in breve arriva alla strada asfaltata dove gira a sinistra, risalendo alla Cascina Bonelli, dove prende la stradina sulla destra; il cammino segue la stradina panoramica tra i vigneti, oltrepassa la Cascina S. Gregorio, piegando poi a destra.
L’itinerario attraversa la strada asfaltata nei pressi della Cascina Rampino, passa tra altre vigne e giunge alla chiesetta di S. Grato, risalente al XVII secolo ed edificata come ex voto dopo una pestilenza; il cammino prende la strada inghiaiata a sinistra e arriva alla Cascina Crosia, dove è collocata un’edicola del 1909 raffigurante S. Grato.
Il percorso prosegue sulla carrozzabile e giunge alla Cascina S. Cristoforo, caratterizzata da un curato giardino e dalla cappelletta campestre risalente al 1897 e raffigurante l’omonimo santo; poco dopo il cammino lascia la strada e svolta a destra nei pressi di un vigneto, prendendo poi a sinistra il sentiero che scende verso la Cascina Colonia e offre splendide vedute panoramiche sulle colline circostanti.
Nei pressi della Colonia il cammino prende la strada in discesa, attraversa l’asfalto e prosegue diritto fino a svoltare a destra su una stradina sterrata che si snoda tra prati e maestosi filari di pioppi e querce; il percorso prosegue diritto su asfalto sul fondovalle fino a prendere lo sterrato sulla destra che risale verso il paese.
Nei pressi di un muro di contenimento l’itinerario piega a destra, sbuca su asfalto e quasi subito prende il sentiero a sinistra che risale nel bosco e giunge al punto più elevato del paese, dove sorge la chiesa di S. Francesco, nei secoli scorsi amministrata dai frati francescani, i quali davano rifugio alla popolazione durante guerre e invasioni.
Il percorso attraversa il borgo di Sala, caratterizzato dal castello, dalla parrocchiale di S. Giacomo, dove si conservano tre tele del Moncalvo e, superato il municipio, ritorna all’inizio di via Roma, dove era partito l’itinerario.

Difficoltà
Turistico

Lunghezza
9,16 km

Tempo
2 Ore 30 Minuti

Fonte: www.provincia.alessadria.gov.it

1
2
3
4
5
6
6BIS
7
8
9
10
11
12
previous arrow
next arrow
Share:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Nuove Frontiere